Benvenuti nel Sottosuolo di Marte

Il Sottosuolo di Marte nasce come prima idea il 29 Aprile 2016 con la creazione di una pagina facebook, il progetto è poi stato lasciato “dormiente” per mesi sino a quando il 10 Settembre 2016 mi sono deciso ad aprire il blog che stai leggendo, unendolo ovviamente alla pagina facebook.
L’idea nacque da una pessima foto fatta ad una candela, cercando di apportare delle modifiche con illustrator, non ricordo come, è apparsa l’immagine del cerchio che vedete a destra; vedendo in quest’ennesimo errore un tunnel che conduce nelle profondità (stranamente illuminate) ho iniziato a viaggiare un po’ con l’immaginazione creando questo luogo ideale.

 

Il Sottosuolo di Marte è il luogo in cui trovano rifugio tutte le anime stanche di vivere la loro esistenza in superficie, così un gruppo di esseri umani scese nel sottosuolo e col passare del tempo e delle generazioni hanno subito delle leggere mutazioni fisiche e mentali. Queste mutazioni li hanno indotti a differirsi dal resto dell’umanità, coniando un nuovo termine per indicare sé stessi: Umar.
Gli Umar sono umanoidi dall’aspetto sinistro, oscuro, ma dentro nascondo una fortissima fonte di luce posseduta solo da loro in tutto l’universo, la “Luxmar”, che gli consente di vivere nel buio del sottosuolo e di ritrovare l’equilibrio mentale quando questo viene destabilizzato. La Luxmar è forse una delle mutazioni più significative e al contempo il dono più grande che il Sottosuolo abbia fatto alla popolazione degli Umar.
Nel Sottosuolo gli Umar cercano sempre nuove risposte ad innumerevoli quesiti, amano scoprire sempre nuove cose e sono interessati in particolar modo a tutte le forme di espressione.

 

Se sei un lettore abituale di queste pagine, involontariamente e senza saperlo, sei un Umar anche tu.
Precedente Il Flagello - Emile Verhaeren Successivo Lamezia Comics & Co... Ottava Edizione